Il Mario Mieli proclama il 2008 l’Anno del Giubileo Gay

di

Una serie di iniziative, festose, a partire da venerdì prossimo, saranno inaugurate dall'apertura della 'Porta Frocia'. Dal Giubileo delle Travestite a quello delle Baffo-Checche, c'è posto per tutti.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1117 0

Un anno giubilare, di gioia, un anno gay: è quello proclamato dal Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli di Roma, che inizia domani, venerdì 18 gennaio, in occasione del party gay, lesbico, bisessuale, transgender, queer ed etero-friendly di Muccassassina. Momento clou della serata sarà la solenne apertura della ‘Porta Frocia’, per mezzo di un simbolico martello rosa, impugnato da Rossana Praitano, presidente del Circolo. Ad assistere Praitano, in qualità di ‘camerlenghe’, saranno le drag queen di Muccassassina.

"È un momento – dice Rossana Praitano – di ironia, di gioco, ma anche di profondo valore simbolico, politico e culturale. Il Giubileo del 2000 è stata un’occasione perduta di dialogo e di avvicinamento tra la Chiesa e i cittadini gay e lesbiche. Il papa ha trovato il modo di festeggiare con le categorie sociali più disparate, ma verso gli omosessuali si ripete la solfa della non comprensione e della non accoglienza. In quanto gay e lesbiche orgogliosi di essere tali, che rivendicano il diritto all’autodeterminazione della propria esistenza, dei propri amori e delle diversità in generale, siamo stanchi di ascoltare le opinioni di chi si arroga il diritto di decidere per noi ciò che è giusto o sbagliato. Siamo stanchi delle discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, siamo stanchi dei pregiudizi morali e dell’ipocrisia cattolica e lo affermiamo a modo nostro. È un modo gioioso, colorato, ma non per questo non serio. È con gioia che proclamiamo il 2008 un anno giubilare per la comunità omosessuale italiana".

L’appuntamento è ogni venerdì in omaggio a tutto il variegato arcobaleno della comunità glbtq: spazio al Giubileo delle Travestite, a quello delle Lesbiche Camioniste, a quello delle Baffo-checche, agli Orsi, per fare qualche esempio. Non casuale la scelta del 2008: quest’anno ricorre infatti il 25esimo anniversario dalla nascita del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, la più antica associazione gay nella Città Eterna e una delle prime operanti in Italia.

Leggi   Verona ospiterà il World Congress of Families: nello spot anche i faccioni di Salvini e Fontana
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...