Il Pride di Milano sfila in solidarietà con i gay turchi

Dopo la clamorosa sentenza del tribunale di Beyglou che ha decretato a chiusura dell’associazione LGBT Lambda, il corteo lombardo ha scelto di gemellarsi con gli attivisti turchi.

Milano e Istanbul, simbolicamente unite per difendere i diritti dei gay, lesbiche, bisessuali e trans turchi. Il Pride lombardo, in programma domani nel capoluogo, intende esprimere solidarietà a LambdaIstanbul, l’associazione per i diritti degli omosessuali chiusa dal tribunale di Beyglou per immoralità il 29 maggio scorso, e invita il console generale della Repubblica turca a Milano, Vefik Fenmen, a partecipare al corteo. Lo fa sapere con una nota, Aurelio Mancuso, presidente nazionale di Arcigay

Anche LambdaIstanbul scenderà in piazza domani, ma in Turchia, per protestare contro la sentenza del tribunale che ne ha imposto la chiusura. Arcigay in questo modo vuole "unire idealmente la sua voce e la sua piazza a quella dei manifestanti turchi, contro ogni fondamentalismo e ogni tentativo di ridurre al silenzio le istanze e gli ideali che li guida nella comune battaglia per i diritti di lesbiche gay e transgender", si legge ancora nella nota di Mancuso.

LEGGI ANCHE

Storie

Congresso Mondiale delle Famiglie: a marzo i personaggi più omofobi...

Un evento per tutte le famiglie? Certo che no! Solo quelle "normali".

di Alessandro Bovo | 16 Febbraio 2019

Storie

Treviso, arriva la mozione anti-gay e anti-aborto

Solo poche settimane fa, Treviso era uscita dalla rete READY.

di Alessandro Bovo | 15 Febbraio 2019

Storie

Radio Globo torna a offendere le coppie omosessuali, la denuncia...

La nuova affermazione omofoba mentre era presente anche Fabrizio Marrazzo.

di Alessandro Bovo | 15 Febbraio 2019