Il Pride di Milano sfila in solidarietà con i gay turchi

Dopo la clamorosa sentenza del tribunale di Beyglou che ha decretato a chiusura dell’associazione LGBT Lambda, il corteo lombardo ha scelto di gemellarsi con gli attivisti turchi.

Milano e Istanbul, simbolicamente unite per difendere i diritti dei gay, lesbiche, bisessuali e trans turchi. Il Pride lombardo, in programma domani nel capoluogo, intende esprimere solidarietà a LambdaIstanbul, l’associazione per i diritti degli omosessuali chiusa dal tribunale di Beyglou per immoralità il 29 maggio scorso, e invita il console generale della Repubblica turca a Milano, Vefik Fenmen, a partecipare al corteo. Lo fa sapere con una nota, Aurelio Mancuso, presidente nazionale di Arcigay