Il soldato Ben: “Così ho fatto coming out con i militari”

Di ritorno dall’Afghanistan, un giovane soldato britannico, tra i primi dichiaratamente gay ad avee partecipato ad una guerra, racconta come ha rivelato a tutti, per caso, di essere omosessuale.

Un 21enne membro del 2nd Royal Tank Regiment (2RTR) è diventato uno dei primi soldati apertamente gay ad aver partecipato ad una guerra. Il soldato Ben Rakestrow, che qualche giorno fa ha completato il suo servizio nella provincia di Helmand in Afghanistan ha raccontato alla stampa il suo coming out con i colleghi.

"E’ stato difficile cominciare – ha detto -. Non sapevo come avrebbero reagito.

Ben ha fatto coming out con i suoi commilitoni durante un addestramento a Salisbury Plain, nel Wiltshire. In quell’occasione, ben arrivò in ritardo all’addestramento mattutino dopo aver passato la notte in un night club con un amico che sapeva della sua omosessualità.

Quando è arrivato all’addestramento, Ben ha detto: "I ragazzi chiesero tutti se avevamo avuto fortuna, almeno il mio ritardo avrebbe avuto una motivazione valida. Io ho risposto solamente: ‘Si chiama Ryan’. Ho visto alcune facce trasformarsi e qualcuno ha chiesto se fossi serio o se stessi scherzando. Non riuscivano a crederci". Fino al 1999 era illegale per i gay arruolarsi nell’esercito britannico. Il governo è stato costretto a cambiare la legge in seguito alla Convenzione Europea per i Diritti Umani.

La stampa britannica ha accolto con molto favore la decisione del giovane soldato di parlare apertamente del proprio orientamento sessuale. Il Daily Mirror, in un editoriale ha commentato: "Il nostro coraggioso esercito in Afghanisan include soldati che sono gay e noi plaudiamo all’onestà del soldato Ben Rakestrow. I suoi commilitoni non hanno problemi con la sessualità dei miliari e non dovremmo averne neanche noi. Noi contiamo sull’abilità e sul coraggio e Rakestrow è un onorabile membro di questa squadra".

Ti suggeriamo anche  Tom Daley incoraggia altri sportivi LGBTQI: "Fate coming out per ispirare i giovani!"