Il vaccino contro i condilomi esteso anche ai ragazzi

di

L'efficacia del Gardasil è stata estesa. Adesso anche i ragazzi fino a 26 anni possono usare il farmaco contro il virus dell'HPV che ogni anno fa registrare 250mila...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1551 0

Il vaccino quadrivalente anti-Papillomavirus umano (Hpv) Gardasil, efficace contro i tipi 6, 11, 16 e 18, ha ottenuto l‘estensione d’uso nei maschi fino a 26 anni di età da parte della Commissione europea. Si tratta dell’unico vaccino a essere indicato nella popolazione femminile e maschile, sia adolescente che adulta, ricorda una nota di Sanofi-Pasteur Msd.

L’Hpv – evidenzia la nota – è causa di patologie anche nel maschio, come i condilomi genitali, un disturbo stimato in 250 mila casi ogni anno in Italia. Il Gardasil è ora indicato – in quanto altamente efficace – nel prevenire lo sviluppo dei condilomi genitali anche nella popolazione maschile. Questi dati si aggiungono a quelli che avevano dimostrato una forte risposta immune negli adolescenti da 9 a 15 anni di età. La scheda tecnica del Gardasil – prosegue la nota – è stata anche aggiornata includendo dati di efficacia nella prevenzione delle lesioni precancerose anali (Ain 2/3) da tipi Hpv 16 e 18, dimostrata in un sub-studio dove è stata vaccinata una popolazione di maschi omosessuali.

La possibilità di vaccinare contro l’Hpv anche il maschio – sottolinea la nota – rappresenta un passo importante per un più efficace ed equo accesso alla prevenzione, come definito dalla Conferenza di Consenso sulle patologie da Hpv nel maschio, che ha visto la partecipazione di diverse società scientifiche e istituzioni italiane. "La Societa’ italiana di igiene ha iniziato a valutare l’opportunità della vaccinazione anti-Hpv nella popolazione maschile, oltre in quella femminile, nell’ottica di ridurre sia l’incidenza delle patologie Hpv-correlate nel sesso maschile, sia la circolazione del virus", ha dichiarato Carlo Signorelli, ordinario di Igiene dell’Università di Parma. Le autorita’ sanitarie, compresa l’Organizzazione mondiale della sanità – conclude l’azienda – confermano il buon profilo di sicurezza del Gardasil: oltre 74 milioni di dosi di sono stati distribuiti in tutto il mondo sin dal lancio del vaccino, nel 2006.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...