In 2000 al Pride di Nuova Deli del dopo decriminalizzazione

Un successo, per gli organizzatori, cui ha certamente contribuito la consapevolezza che i rapporti omosessuali tra consenzienti non è più reato. “Siamo gay e lesbiche e siamo orgogliosi”.

Stando a quanto hanno dichiarato gli organizzatori alla stampa locale, il GayPride di Nuova Deli che si è svolto ieri è stato moltopiù partecipato delle due edizioni precedenti.

La parata ha però avuto un valore aggiunto dato che è la prima dopo la storica sentenza della Corte Suprema di Deli che ha decriminalizzato le relazioni omosessuali consensuali.

"Non hanno partecipato solo gay, lesbiche, transgender e bisessuali – ha dichiarato Mohnish Malhotra, uno degli organizzatori -, ma anche molte altre persone. La cosa più commovente è che le famiglie di molti componenti della comunità lgbt sono venute a sostenerli. Lentamente, le cose stanno cambiando".

Naturalmente, gli organizzatori stessi hanno tenuto a precisare che la marcia non è stata soltanto celebrativa, ma soprattutto una protesta contro le discriminazioni.

"Protestiamo contro le discrimianzioni che la comunità lgbt deve affrontare – ha continuato Mohnish Malhotra -. La comunità è spesso oggetto di violenze da parte della polizia e dei criminali. Gay e lesbiche sono vittime di ricatto e costretti dalle famiglie a sposarsi. Per questo, in molti, si suicidano".

"Ma le cose stanno cambiando – ha affermato Mahashweta Das che partecipato alla parata -. E’ una sensazione stupenda essere se stessi e non fingere di essere qualcun altro".

"Oggi stiamo dicendo che siamo gay e lesbiche e che siamo orgolgiosi – ha aggiunto Amit Agrawal, ammirando le 2000 persone sfilare per le strade di Nuova Deli -. Non andiamo da nessuna parte, siamo un pezzo della società e oggi possiamo celebrare il fatto di essere differenti".

Ti suggeriamo anche  Russia 2018, Messico sotto inchiesta per cori omofobi dei tifosi