In Olanda ai diritti dei gay ci pensa la principessa

Maxima, moglie del principe Willem, ha annunciato la sua presenza alla firma del protocollo di intesa tra ministero delle pari opportunità e sindaci a favore dell’integrazione delle persone LGBT.

La principessa Maxima d’Olanda, moglie del principe ereditario Willem-Alexander, ha scelto di impegnarsi personalmente per i diritti delle persone LGBT del suo Paese.

Fra qualche giorno, la futura reginadei Paesi Bassi parteciperà alla firma di un protocollo d’intesa tra il Ministero per le Pari Opportunità e gli amministratori locali di Amsterdam, Rotterdam, L’Aja  e Utrecht. 

Scopo dell’intesa è quello di favorire unamigliore accettazione e integrazione delle persone LGBT all’interno della società. Le associazioni e il movimento locale ha accolto con molto favore la notizia, dato che da tempo la comunità omosessuale a transgender olandese auspicava un impegno diretto della principessa, cosa che assume un valore simbolico non indifferente.