Indonesia, due uomini arrestati per aver pubblicato un video hard

Il video ritraeva loro due impegnati in un rapporto sessuale. Rischiano 12 anni di carcere.

Nuovo arresto in Indonesia per due uomini gay: sono in stato di fermo per aver pubblicato il video di un loro rapporto sessuale.

Oltre al raid ad un sex party che ha portato all’arresto di cinque uomini, negli ultimi giorni in Indonesia sono stati arrestati altri due omosessuali.

Secondo le forze dell’ordine i due uomini sarebbero sex workers e questo video promuoverebbe in rete i loro servizi sessuali. I due fermati al momento sono stati arrestati sulla base della legge sulle informazioni e le transazioni elettroniche, ma non sono state ancora formalizzate accuse. La polizia ha affermato che le indagini sono ancora in corso.

In Indonesia, la più popolosa democrazia islamica, l’omosessualità non è un reato, tranne che nella provincia conservatrice di Aceh, ma vige una severa legge contro la pornografia. Tuttavia negli ultimi mesi si è aggiunta una feroce campagna di repressione delle forze dell’ordine nei confronti della comunità LGBT del Paese, costretta a fronteggiare decine di raid e arresti. Entrambi gli uomini fermati, di 31 e 21 anni, rischiano fino a 12 anni di reclusione.

Ti suggeriamo anche  Perugia, inseguito e insultato dal branco perché gay