Isernia, violenza contro la figlia lesbica

di

Un motivo in più per andare a Campobasso, il 28 luglio, per il Molise Pride.

giornata omofobia legge omotransfobia
CONDIVIDI
95 Condivisioni Facebook 95 Twitter Google WhatsApp
3802 0

Ancora episodi omofobi in famiglia, in arrivo dalla provincia di Isernia.

Una donna lesbica, come denunciato da Arcigay Molise, è stata a lungo vittima di gravi episodi omofobi da parte del padre, sfociati in un intervento da parte della polizia. Luce Visco, presidente di Arcigay Molise, ha espresso vicinanza e solidarietà alla ragazza:

“Siamo disponibili a dare supporto alla ragazza, consapevoli che in Molise c’è ancora tanto da fare sul lato omofobia. Quest’episodio è solo la punta di un iceberg di una situazione che ci porterá a scendere in piazza il 28 luglio al primo Molise Pride a Campobasso per un evento contro tutte le discriminazioni, dando un segnale forte di solidarietá a chi è vittima di omofobia e violenza”.

Un Pride, quello di Campobasso, che vedrà Vladimir Luxuria madrina. La Regione Molise avrebbe nel frattempo negato il proprio patrocinio, anche se l’ufficialità non è stata ancora comunicata, mentre dal Comune di Campobasso, non senza difficoltà, è arrivato l’agognato via libera.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...