Israele: riconosciuto valido matrimonio gay canadese

di

Binyamin e Avi Rose sono una coppia gay che si era sposata in Canada nel giugno 2006. Ora è arrivato il riconoscimento della validità dell’atto.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
957 0

GERUSALEMME – Per la prima volta un certificato matrimoniale tra due gay rilasciato all’estero è stato riconosciuto da autorità dello stato d’Israele. Il Jerusalem’s Post ha infatti riportato la notizia che il comune di Gerusalemme ha da lunedì i suoi primi due uomini che risultano ufficialmente sposi: sono Avi e Benyamin Rose (nella foto, Courtesy), che si sono uniti in matrimonio a Toronto il 28 giugno 2006. Sebbene i matrimonio tra persone dello stesso sesso non sia ancora stato regolamentato (dunque possibile) in Israele, nel novembre scorso la Corte Suprema ha riconosciuto anche per le coppie gay il diritto di vedere trascritto nei registri anagrafici un certificato matrimoniale rilasciato da un altro stato, esattamente come avviene per le coppie eterosessuali. È un semplice, chiaro e civile concetto di non discriminazione e pari diritti civili tra cittadini che in tante parte del mondo ancora fa ancora enorme fatica ad affermarsi. Ne sappiamo qualcosa noi italiani…
I due sposi, uno educatore e l’altro assistente sociale, hanno detto che l’intera vicenda è stata molto importante e che è andata procedendo anche piuttosto speditamente. Avi ha detto che questa registrazione è importante perché manda un messaggio forte che alle altre coppie omosessuali, che Israele le riconosce e le accetta pienamente, come le altre. «Le proteste dello scorso anno contro il Gay Pride – ha aggiunto Avi – ci avevano veramente spaventato e molti dei nostri amici avevano deciso di lasciare la città. Me noi eravamo veramente intenzionati a costruire la nostra vita qui a Gerusalemme e il Ministero dell’Interno ci ha fatto fare ora un’esperienza davvero positiva.» (Roberto Taddeucci)

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...