Kevin Spacey, flop dopo gli scandali: l’ultimo film incassa 126 dollari

I media americani parlano di carriera finita per l’attore.

L’ondata di denunce e scandali sessuali a Hollywood continua a far sentire i suoi effetti. L’ultimo film di Kevin Spacey in un giorno ha incassato solo 126 dollari, praticamente niente. Un flop assoluto.

Numeri davvero incredibili, soprattutto se accostati proprio a Spacey, che fino a pochi mesi fa era tra gli attori più influenti e pagati di Hollywood, merito anche del suo amatissimo ruolo nella famosa serie House of Cards.

Ora sembra davvero che tutto per l’attore si sia messo malissimo. Dopo le accuse di molestie sessuali (le più note sono quelle da parte di un ragazzo, che sarebbe stato avvicinato in modo inopportuno da lui quando aveva solo 14 anni), Spacey è stato licenziato da Netflix, che ha rinunciato (pagando penali molto care) a quello che fino a poco prima era uno dei suoi nomi di punta.