L’associazione Famiglie Arcobaleno candidata all’Ambrogino d’Oro

di

Si sono chiuse le candidature per l'onorificenza che il comune di Milano assegna ogni anno. Quest'anno c'è anche l'associazione lgbt. La presidente: "Onorati. Significa che abbiamo lavorato bene".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
6088 0

Si sono chiuse ieri alle 12 le candidature per l’Ambrogino d’Oro la più lta onorificenza conferita dal comune di Milano a persone o associazioni che si sono distinte nel loro settore e hanno dato lustro alla città
Tra le candidature presentate, quest’anno, ne spicca una, quella dell’associazione Famiglie Arcobaleno, avanzata dalla consigliera del Pd Maria Rosaria Iardino.
“Siamo onorati che la signora Iardino abbia pensato a noi – commenta la presidente dell’associazione Giuseppina La Delfa -. Sapevamo che c’era questa intenzione, ma non che era andata a buon fine. Ringrazio la signora Iardino per avere pensato a noi”. A prescindere da cosa deciderà la commissione che assegna i riconoscimenti, il solo fatto di essere tra i candidati è, per l’associazione, un riconoscimento. “Vuol dire che abbiamo fatto un bel lavoro anche sul territorio, in termini di scambio e di comunicazione – continua La Delfa, che ha da poco sposato la sua compagna in Francia -. Se ci venisse consegnata l’onorificenza, sarebbe certamente una soddisfazione per noi, ma anche una dimostrazione dell’attenzione che il comune di Milano ha nei confronti delle nostre questioni”.
In tutto saranno consegnate 30 medaglie d’oro ad altrettanti personaggi meritevoli e 40 attestati ad enti, associazioni e circoli. Il responso sui chi sarà insignito del riconoscimento si avrà intorno a metà novembre.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Milano, è un flop il presidio PDF contro la metro rainbow ma Adinolfi denuncia: 'insulti e sputi, siamo noi i discriminati'r
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...