L’olimpionico John Fennel ha fatto coming out: Soffocante nascondersi

Ad appena 19 anni, l’atleta viene allo scoperto e racconta la paura di Sochi

E’ ancora il mondo olimpionico a regalarci un coming out. Questa volta, a rendere nota la propria omosessualità, è stato l’atleta John Fennel, canadese, campione di slittino. Fennel, ha deciso di fare coming out nel giorno del suo diciannovesimo compleanno, lo scorso 28 maggio spiegando di non volersi più nascondere.

“È soffocante. Devi sottostare al gioco del “chi lo sa?” – spiegato il ragazzo, secondo quanto riporta Queerblog -. Non puoi farti sfuggire alcuna vibrazione o segreto. Devi comportarti in modo super macho. Devi essere iper consapevole dei tuoi modi di fare e non devi lasciar trapelare alcuna vibrazione che potrebbe farti sgamare. È davvero estenuante. È una paranoia che ti consuma completamente”.

Il giovanissimo atleta non ha nascosto la paura che ha vissuto durante i Giochi Olimpici di Sochi, lo scorso inverno. La tensione era tanta e tale che il ragazzo decise di affidare le proprie confidenze al capitano della sua squadra.

Adesso, a soli 19 anni, Fennel ha detto basta ai sotterfugi e ai segreti. Un altro esempio da seguire per gli sportivi lgbt ancor “nascosti”.

Ti suggeriamo anche  Tutti contro il Ministro Lorenzo Fontana: NOI ESISTIAMO