L’UE approva una roadmap contro omofobia e transfobia

Iniziative in tema di lavoro, scuola, salute e accesso ai beni e servizi. E’ quanto il parlamento di Bruxelles, tramite un suo comitato, chiede alla Commissione per sconfiggere omofobia e transfobia.

E’ di questa mattina l’adozione da parte di una commissione del Parlamento Europeo di una raccomandazione per l’UE perché adotti una roadmap contro omofobia e transfobia.

La Commissione per le Libertà Civili, la Giustizia e gli Affari Interni, ha preso questa decisione basandosi su dieci richieste precedenti presentate negli ultimi tre anni dal parlamento europeo nell’ambito di una strategia per l’uguaglianza delle persone lgbt.

La raccomandazione, che è non vincolante, richiede alla Commissione di intraprendere iniziative nel campo del lavoro, dell’educazione, della salute e dell’accesso ai beni e ai servizi.

Sono undici i parlamentari europei che già lo scorso maggio avevano appoggiato un progetto simile. “I problemi che le persone LGBT affrontano in Europa sono seri – ha dichiarato Roberta Metsola, deputata europea, portavoce del Partito Popolare Europeo e membro dell’LGBT Intergroup -: discriminazioni, violenza e minacce sono fenomeni persistenti che devono essere affrontati. Il voto di questa mattina manda un segnale forte e mostra un grande consenso in tutto il panorama politico nell’affrontare questi problemi”.