L’Unione Europea riconosce nozze della coppia italo-spagnola

di

Ottavio Marzocchi e Joaquin Garcia, entrambi funzionari dell'Unione Europea, hanno ottenuto una speciale carta di identià dall'amministrazione di Bruxelles sulla quale risultano coniugati.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1656 0

Qualche tempo fa abbiamo parlato del caso di Ottavio Marzocchi e Joaquin Nogueroles Garcia, la coppia gay italo spagnola che si è sposata in Spagna ed ha chiesto all’amministrazione comunale di Bologna di riconoscere la loro unione.

Adesso, Ottavio e Joaquin hanno un documento in più da presentare a palazzo Accursio: la nuova carta di identità, rilasciata loro dall’amministrazione dell’Unione Europea in quanto, rispettivamente, funzionari del Parlamento europeo e del Consiglio Europeo nella quale si riporta lo status di "coniugato" e il nome del coniuge.

I due attivisti dell’associazione Certi Diritti avevano depositato presso gli uffici europei competenti i documenti necessari  (l’atto di matrimonio celebrato in Spagna) per il rinnovo delle carte di identità speciali per i funzionari dell’UE e per aggiornare i loro dossier dell’amministrazione.

Nei giorni scorsi, l’amministrazione ha risposto provvedendo a modificare i dati contenuti negli archivi elettronici e ad emettere nuove carte di identità. La carta di identità speciale di Ottavio, adesso, reca menzione del fatto che è "…coniuge del Sign. Nogueroles Garcia J.""L’Associazione Radicale Certi Diritti – si legge in una nota – chiede al Governo Monti, ed in particolare alle Ministre dell’Interno e della Giustizia, di ritirare la circolare Amato che vieta il riconoscimento in Italia dei matrimoni tra persone dello stesso sesso celebrati all’estero adducendo ragioni  di "ordine pubblico" affinchè operino per assicurare la fine delle discriminazioni contro le persone LGBT in Italia, riconoscendo tali matrimioni ed unioni civili".

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...