La Corte Suprema del Messico a favore delle adozioni per coppie gay

di

La CS ha decretato incostituzionale una legge che proibiva l'adozione per coppie same sex

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3014 0

La Corte Suprema del Messico ha deciso di abolire una legge che vietava l’adozione gay.

Con un giudizio favorevole per 9-1 voti, la più importante istituzione del paese ha annullato la legge che vietava l’adozione da parte di coppie dello stesso sesso; il provvedimento era in vigore nello stato di Campeche dal 2013. La sentenza della Corte Suprema ha stabilito che tale divieto risulta incostituzionale.

Luis Maria Aguila, il giudice che ha presieduto la corte , ha dichiarato che la decisione è stata presa considerando la necessità di proteggere i bambini in corso di adozione come priorità assoluta: “Non vedo alcun problema nel dare in adozione un bambino a due persone che si trovano in uno stato di convivenza finalizzato all’adozione. Preferiamo forse continuare ad avere bambini per strada, che secondo le statistiche sono più di 100.000?” Nel mese di giugno la CS ha inoltre stabilito che i divieti statali imposti dal Messico sul matrimonio tra persone dello stesso sesso erano antiquati e contrari ai principi della Costituzione Messicana, eliminandoli.

Leggi   Diritti Umani, Paola Binetti eletta vicepresidente: Comparò l'omosessualità alla pedofilia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...