La pastora minacciata di morte per i matrimoni gay

È famosa per il primo matrimonio egualitario collettivo in Kansas, ma ora la minacciano.

Ha scelto l’inclusione e il riconoscimento dell’amore, sotto qualsiasi forma. Ma questo, alla pastora Jackie Carter della First Metropolitan Community Church, è costato le minacce di morte.

“Quando senti il telefono squillare e c’è un respiro pesante dall’altra parte e due secondi dopo suona il campanello e qualcuno tira un sasso contro le tue finestre, beh, tutto questo fa paura”, ha raccontato la pastora alla stampa. Questo, però, ha tenuto a precisare la religiosa, non la fermerà e non la farà tornare indietro sui suoi passi.

“Non cambierò il mio messaggio di inclusione – ha aggiunto -, non cambierà il mio messaggio d’amore e non smetterò di sposare le persone. Andrò avanti! Questo è odio e non avrà spazio in questa città, in questo stato, in questa nazione”.