La Qantas riconosce i matrimoni gay

di

La compagnia aerea australiana per la prima volta ha accettato di riconoscere come “coniugato” un proprio dipendente gay che si era sposato all’estero col compagno.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
923 0

SYDNEY – Mentre il primo ministro australiano John Howard ha deciso di usare i suoi poteri in ambito federale per abrogare la legge che riconosceva le Unioni Civili nel territorio della capitale Canberra la compagnia aerea simbolo del continente australiano ha riconosciuto il matrimonio tra un proprio dipendente gay e il suo compagno, sposatisi in Canada. La disputa è andata avanti per oltre un anno. Inizialmente la Qantas si era rifiutata di aggiornare lo stato del dipendente perché l’unione contratta non era tra un uomo e una donna ma la presa di posizione di un giudice con una lunga esperienza in una corte di giustizia della famiglia ha sbloccato la situazione. Nel marzo 2005 la compagnia scrisse al lavoratore una lettera nella quale affermava di non poter aggiornare la sua cartella personale cambiandone lo stato da celibe a sposato perche’ le leggi australiane non riconoscono la validità di tale matrimonio. Il dipendente si era rivolto a Alistair Nicholson, ex Chief Justice of the Family Court, il quale aveva analizzato la situazione e poi aveva espresso il proprio supporto in una email, nella quale chiariva che «Non c’è niente che impedisca a una compagnia privata di poter considerare nei propri documenti interni come “coniuge” il suo compagno. Non vedo impedimenti legislativi in questo, anzi secondo me sarebbe certamente il passo da fare.»
L’opinione dell’ex giudice Nicholson è stata inoltrata alla compagnia aerea e a fine maggio Kevin Bacon, responsabile generale del personale, ha scritto al dipendente quanto segue: «Qantas è pronta a riconoscervi come sposi e quindi a registrare il suo status come “coniugato”. Qantas vi trattera’ nello stesso modo con il quale tratta tutto il personale sposato.» Dopo di che negli archivi interni Qantas la posizione del dipendente è stata modificata in virtu’ del certificato matrimoniale rilasciato dal Canada. L’associazione AME (Australian Marriage Equality), che si batte per il riconoscimento dei matrimoni anche per le coppie dello stesso sesso, ha accolto con grande soddisfazione la decisione della compagnia aerea. Glenn Limond, segretario nazionale dell’AME, ha commentato: «È indubbio che molti datori di lavoro gia’ riconoscono i matrimoni dello stesso sesso dei loro dipendenti, ma questo cambio di principi guida vale comunque di essere notato. Qantas non solo è una compagnia molto grande, con oltre trentamila dipendenti, ma è anche un’icona australiana.» Qantas è una compagnia aerea notoriamente gay friendly facente anche parte dell’IGLTA, la International Gay & Lesbian Travel Association. (RT)

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Australia: un mondo da scoprire dall'altro capo del mondo
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...