La Scozia approva i matrimoni gay

Con 105 sì e 18 no il Parlamento scozzese segue la decisione già presa da Inghilterra e Galles. L’unica regione del Regno Unito che rimane senza una legge sui matrimoni gay è l’Irlanda del Nord.

Il parlamento scozzese, ha approvato a grande maggioranza la legalizzazione delle nozze gay, nonostante la scontata opposizione della chiesa locale. Il testo, passato con 105 si e 18 no, segue peraltro una norma identica gia’ approvata lo scorso anno a Westminster dal Parlamento britannico. A questo punto tre dei quattro componenti del Regno ancora Unito – Inghilterra, Galler e Scozia – hanno legalizzato le unioni tra persone dello stesso sesso. L’Ulster ha gia’ fatto sapere che non intende seguire l’esempio.

Ai sensi della legge gli istituti religiosi che vorranno celebrare le cerimonie tra le persone omosessuali potranno “decidere” di farlo. I gruppi contrari alle nozze gay, invece, non potranno essere costretti a celebrarle. Le prime cerimonie potranno svolgersi già quest’anno. Il segretario alla Salute scozzese, Alex Neil, ha definito l’approvazione del provvedimento come “una delle grandi giornate storiche del Parlamento”. Alcuni leader religiosi scozzesi hanno però criticato la legge come un attacco alla tradizione.

Ti suggeriamo anche  Coppia gay si tiene per mano, gli spaccano un bicchiere in faccia