La Svizzera verso il sì alle adozioni per le coppie gay

di

Il Consiglio degli Stati ha approvato la legge che permette alle coppie gay di adottare dei bambini. Manca il voto dell'altra camera. Forte opposizione dei cristiano-democratici.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2141 0

Il Consiglio degli Stati, la Camera alta del parlamento svizzero, ha approvato una legge che permette alle coppie in regime di unione civile di adottare dei bambini. Finora le persone lgbt potevano adottare bambini ma solo come single. Adesso, però, il Consiglio ha sabilito che tutti possono adottare un bambini a prescindere dal loro stile di vita. La decisione è stata presa con 21 voti a favore e 19 contrari.
I promotori della nuova legge hanno sottolineato come questa rispecchi i cambiamenti della famiglia e la realtà che riguarda molti bambini che non crescono in quella che si definirebbe una "famiglia tradizionale".

Urs Schwaller, leader del Partito Cristiano Democratico e principale oppositore della legge ha dichiarato che sebbene sia convinto che i gay e le lesbiche possano prendersi cura dei bambini tanto quanto gli eterosessuali, non fosse necessario riconoscere loro il diritto di adottarne. I conservatori temono che le leggi nate in seguito al riconoscimento delle unioni civili possano lentamente equiparare queste al matrimonio.
"Non legalizzerò la cocaina solo perché mezzo milione di persone la usa – ha dichiarato il leader conservatore -. Non voglio insultare nessuno. Intendo dire che il fatto che qualcosa esista non è sufficiente perché venga legalizzato".
La palla passa ora al Consiglio Nazionale per il voto finale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...