LE VOSTRE LETTERE A BABBO NATALE

I lettori di Gay.it scrivono cosa sarebbe bello trovare sotto l’albero. C’è chi vorrebbe cambiare il mondo e chi la comunità gay, chi vorrebbe accettarsi e chi desidera l’amore, perduto o mai avuto.

Caro Babbo Natale

La classica – ma a volte trascurata – letterina dei desideri, è l’occasione per fare un resoconto dell’anno che è passato e per esprimere le aspettative sul 2002. Abbiamo chiesto ai nostri lettori cosa vorrebbero trovare sotto l’albero, e ne abbiamo ricavato un ritratto molto tenero della comunità omosessuale italiana, meno frivolo di quello che si pensi, purtroppo poco coraggioso, con notevoli problemi di accettazione della propria omosessualità, ma anche straordinariamente romantico.

Ecco alcuni esempi, tratti dal forum che abbiamo attivato, consultabile all’indirizzo https://www.gay.it/forum/list.php?f=153.

^SCAMBIAMO IL MONDO^s

Non sorprende, per cominciare, che molti abbiano rivolto la loro attenzione ai problemi che sta vivendo in questo periodo il mondo. Rifiuto della guerra, lotta alla violenza e ricerca di serenità emergono da tantissimi messaggi. Vediamone qualcuno:

Vorrei che smettessero di bombardare bambini dichiarando di bombardare terroristi che a quest’ora se ne stanno al sicuro chissà dove

LoneCowGirl

Scoprire quel nuovo mondo che tarda a farsi conoscere. Sia i diritti di tutti i diseredati sia quelli delle minoranze diventino pratica ovunque. Non guerre. Non miserie. Pacificazione per ogni essere vivente e capire che, la prevaricazione sugli altri è fatta a noi stessi. Rincorriamo meno le apparenze e scopriamo più il cuore!

Mario

Vorrei innanzitutto un mondo un po’ più bello e un po’ meno litigioso, con qualche guerra in meno e tanta amicizia in più, in tutti i sensi…

Mauro

^SMA QUALE AMBIENTE GAY?^s

Altri hanno focalizzato la loro attenzione sul cambiamento della società omosessuale. La cerchia gay è vista spesso piena di difetti, che molti vorrebbero finalmente vedere cancellati. Le lamentele sono molte. Ve le proponiamo, partendo da chi la legge in chiave prettamente politica…

Se i gay capissero, mi pare anche i gay che gestiscono questo sito, che con questo governo di destra per i gay potranno esserci per noi solo passi indietro; se i gay pensassero per un attimo che anche i loro legittimi interessi economici saranno meglio tutelati da un governo che metta al primo posto la legalità; se chi come noi subisce ogni giorno discriminazioni pensasse ogni tanto anche a quelle degli altri: di chi e’ sfruttato 12 ore al giorno in nero per un milione al mese, degli zingari, degli extracomunitari… Passerei un Natale più felice

Alex

Ti suggeriamo anche  La nuova app di Gay.it: news, chat, community in un'unica piattaforma

Hey Babbo Natale! Mi sono appena trasferito a Roma da New York e la cosa che piu’ vorrei e’ che i ragazzi gay italiani non si vergognino di essere tutto quello che vogliono essere anche fuori da ogni ambiente tipicamente gaio, uscite ragazzi! Io son gia’ fuori e si sta una meraviglia!

Stefano

Nel 2002 vorrei che, entrando in un locale gay, non se la tirassero tutti (o tutte?) guardadoti dall’alto in basso……è proprio vero che i veri nemici dei gay, alla fin fine, sono proprio i gay!

Tommy

Sono un gay della provincia di Salerno e vorrei che nella mia zona ci fosse più vita gay.

Ulisse

Vorrei che la finissimo di fare tutti le regine e che stessimo tutti un po’ più con i piedi per terra, già ci sono i "normali" che ci danno contro, se poi ci mettiamo anche noi…

Mauro

^S…E VISSERO FINOCCHI E CONTENTI^s

Il mondo non va e l’ambiente gay fa schifo, ma uno dei desideri più diffusi rimane quello di poter uscire dal guscio dell’anonimato e vivere liberamente la propria omosessualità. C’è chi chiede un mondo che consenta questo, chi di trovare la forza, ma fra tutte le richieste di questo tipo temiamo che Babbo Natale avrà parecchie difficoltà. Che ne direste se gli dessimo una mano, uscendo allo scoperto per primi?

Vorrei un mondo dove vivere decentemente, dove non essere additato come diverso ma, al contrario, essere apprezzato solo per quello che sono e che posso dare.

Amleto

Sono un ragazzo di 17 anni, x il 2002 vorrei, per prima cosa non dovermi più vergognare e nascondere di essere gay specialmente a scuola. Vorrei che i miei genitori sapessero che io fossi gay senza farsi tanti problemi, e senza crearne altri a me.

Luca

Nel 2002 vorrei finalmente trovare il coraggio per confessare ai miei genitori l’omosessualità, perché non ce la faccio più a fingere, vorrei essere accettata COMPLETAMENTE dai miei amici e compagni di scuola, a cui ho già detto tutto, vorrei che si smettesse di trattare le lesbiche come bestie da circo… vorrei che l’omosessualità non dovesse essere vissuta con tutti questi rimorsi!

Ilde

Ti suggeriamo anche  Il crop top da uomo è la nuova tendenza dell'estate

Vorrei che tutti noi la finissimo di aver paura di nasconderci nell’ombra; e che abbiamo la scabbia o la lebbra? Io avevo paura di baciare il mio ragazzo per strada ma quando lui ci ha provato non gli ho detto mika di no.

Adry

Vorrei non essere gay: ma siccome non potrai esaudire questo mio desiderio, vorrei che essere gay non mi pesasse così tanto.

Broots

^SVOGLIO UN AMORE VERO E SINCERO^s

Come previsto, anche l’amore è tra i desideri più richiesti a Babbo Natale. E qualcuno lo definisce in maniera così precisa che il pover’uomo dovrà percorrere forse tutto il globo per rintracciare l’oggetto del desiderio. Altri tuttavia vorrebbero il coraggio di cercarlo, questo amore vero. Come chi si è sposato con una donna e ora lo rimpiange…Ma questa ondata di romanticismo ci coinvolge, e forse anche Babbo Natale se ne intenerirà, e riuscirà a soddisfare le richieste anche più improbabili. Vediamone alcune…

Vorrei trovare un uomo che sappia vivere la propria omosessualità senza eccessi di divismo. Vorrei… non essermi mai sposato. Vorrei ciò’ che non posso piu’.. Vorrei vivere senza pensare che essere un padre eterosessuale é meglio per la gente. Vorrei trovare un uomo per mia moglie, e per il suo bel sorriso.

Luca R.

Caro babbo natale, è così difficile ammettere a se stessi di essersi innamorato del proprio miglior amico. Ti alzi una mattina e scopri che si è perfino fidanzato con una ragazza stupenda, e lo perdi anche come amico!!! Cosa voglio… Fai finire quest’incubo… Fallo tornare da me!

Fabio

Vorrei un principe, perché il mio regno ne ha bisogno. Vorrei dire "buongiorno" a qualcuno di diverso dalla mia gatta..

Lorenzo

Ho 54 anni, serio dolce e senza tanti grilli per la testa. Vorrei una persona a cui dare tutto il mio amore, me stesso e con cui condividere gioie e dolori: camminare insieme. Chiedo troppo?

Alberto

Ti suggeriamo anche  Il crop top da uomo è la nuova tendenza dell'estate

Vorrei tanto che il 17/08/2000 (il giorno in cui ho conosciuto Roberto) si ripeta all’infinito, mantenendo sempre quella stupenda atmosfera. Vorrei poter gridare TI VOGLIO BENE a tutti coloro che me ne hanno voluto e che me ne continuano a dare. Ma soprattutto a TE…ROBY.

Marco

Caro Babbo Natale, ma ci crederai mai? Ho dato una rapida scorsa ai messaggi precedenti su gay.it e nessuno ti ha chiesto sesso! Ottimo! Ne avrai in abbondanza! Te lo chiedo io! No, no. Cos’hai capito? Mica con te! E neppure con le renne!! Insomma Babbo Natale, muoviti, perché l’anno scorso ti ho chiesto quanto serve per il sesso sicuro. E tu si me l’hai portato, ma ‘sta roba ha pure una data di scadenza…

Arrivò secondo

^SRICCO E BASTARDO^s

Non tutti a Natale diventano più buoni…

Nel 2002 voglio piu’ soldi di quelli che ho, perche’ nella vita non si e’ mai abbastanza magri e abbastanza ricchi, piu’ successo e potere sul lavoro, perche’ i mie colleghi mi temano tanto da fare i ruffiani con me, un ragazzo di una bellezza oggettiva e indiscutibile innamorato di me senza che io lo sia di lui, per fare il bastardo.

Material Girl

^SNIENTE, GRAZIE.^s

Infine vorremmo lasciarci con un messaggio che ci ha colpito particolarmente, e che lascia Babbo Natale piuttosto disoccupato. Meglio così, il vecchio ha già abbastanza da fare e tanti anni sulle spalle…

Vorrei continuare ad avere quello che già ho, vorrei svegliarmi ogni mattina con Sebastian e il nostro Etzel che ci salta nel letto, vorrei continuare a fare il lavoro che amo e che sognavo da quando ero bambino, vorrei che tutte le persone che amo continuino a stare bene come ora, vorrei viaggiare ancora tanto come nell’ultimo anno, vorrei che le persone la smettessero di pretendere troppo dagli altri e iniziassero a pretendere piu’ da se stessi. Perché la felicità non è fortuna ma una ricerca determinata e ininterrotta guidata dalla consapevolezza dei nostri desideri.

Alessio

Pace, speranza, è un po’ di sano ottimismo. A tutti voi auguri.