Legge contro i gay in Uganda: scongiurata la pena di morte

Entro due settimane il parlamento ugandese discuterà una legge che prevede una serie di pene per le persone omosessuali. Pena di morte e ergastolo, precedentemente previsti, sono stati esclusi.

Una legge contro i gay sarà presentata entro due settimane al parlamento ugandese, ma non includerà la pena di morte o l’ergastolo come possibili condanne, stanto a quanto sostiene l’agenzia Bloomberg."Il disegno di legge, che è all’esame di una commissione parlamentare, non contemplerà questi due tipi di pena per ottenere il sostegno delle gerarchie ecclesiastiche che non supportano la pena di morte né l’ergastolo" ha dichiarato il ministro per l’etica e l’integrità James Nsaba Buturo in un’intervista telefonica rilasciata dalla capitale Kampala.

Il disegno di legge originariamente presentato prevedeva anche lap ena di morte e l’ergastolo come possibili pene per le persone omosessuali del Paese e il progetto era supportato dal governo ugandese perché "l’omosessualità e il lesbismo sono considerati ripugnanti dalla cultura ugandese" ha spiegato Buturo. La notizia, però, aveva scatenato la reazione indignata di Stati Uniti, Francia e Inghilterra, oltre che delle organizzazioni per i diritti umani e delle associazioni lgbt. La Svezia, poi, ha fatto sapere che gli aiuti svedesi all’Uganda avrebbero potuto interrompersi se fosse stata approvata una simile legge. Alcuni gruppi per i diritti gay avevano anche chiesto al Commonwealth di escludere l’Uganda se una legge del genere fosse stata approvata.

^rf2Adesso pena di morte e ergastolo sono scongiurati, ma non altri tipi di punizione, mentre la legge parla anche di promozione di servizi di counseling per persone gay che intendano curarsi e intraprendere una "terapia". La legge, poi, oltre che prevedere pene per le persone lgbt ne contempla anche di specifiche per i loro familiari e per le persone impegnate nell’associazionismo a favore dei diritti di gay e lesbiche e perfino affittare una casa "a scopo di omosessualità" è considerato reato. Alcuni sostengono che la legge sia scritta talmente male da far correre il rischio di essere arrestati a due uomini che semplicemente si abbracciano.

Ti suggeriamo anche  Molise, Arcigay presenta la piattaforma contro l'omotransfobia in vista del voto regionale

Il parlamentare che ha proposto la legge, David Bahati, ha difeso la sua iniziativa sostenendo che serve a proteggere i bambini, i giovani e "la famiglia tradizionale".