Leo Varadkar, il premier irlandese si scusa con i gay perseguitati dalle leggi omofobe – video

25 anni fa l’Irlanda depenalizzava l’omosessualità.

Il governo irlandese si è ufficialmente scusato con tutti quegli uomini a lungo condannati perché omosessuali.

Parlando ai membri della Camera bassa, il primo ministro Leo Varadkar, che è omosessuale ed è da 3 anni sposo di Matthew Barrett, ha reso omaggio a coloro che sono stati criminalizzati in base alle leggi omofobe, abolite solo nel 1993.

Oggi voglio rendere un tributo speciale a degli eroi sconosciuti, a quelle migliaia di persone di cui non conosciamo i nomi, che sono state criminalizzate dai nostri antenati. Non possiamo cancellare il torto che è stato fatto a loro, [ma] quello che possiamo dire è che abbiamo imparato dalla loro sofferenza. Le loro storie ci hanno aiutato a farci cambiare, in meglio; ci hanno reso più tolleranti, più comprensivi e più umani.

Varadkar ha anche reso omaggio a Declan Flynn, omosessuale irlandese che venne aggredito e ucciso da 5 delinquenti, a Dublino, nel 1982.

“Ero solo un bambino quando Declan Flynn venne assassinato a Fairview Park, il suo unico crimine era quello di essere gay”. “Venne brutalmente attaccato da cinque giovani, che gli urlarono: ‘Nasconditi dietro un albero, stiamo per picchiare un frocio’. Morì per asfissia dopo essere stato aggredito orribilmente da quegli uomini. Erano giovani uomini cresciuti in una società che temeva e odiava l’omosessualità. “

Nella Camera alta della legislatura irlandese, il ministro per la giustizia e l’uguaglianza, Charlie Flanagan, ha offerto “sincere scuse” a tutti coloro che hanno sofferto sotto le arcaiche leggi omofobe.

Ti suggeriamo anche  Cile: 18enne pugnalato da suo padre perché gay

“Mi scuso con chiunque abbia provato dolore e isolamento a causa di quelle leggi, e in particolare con coloro che sono stati condannati penalmente per l’esistenza di tali leggi. Nulla di ciò che può essere detto qui oggi può annullare l’ingiusta sofferenza e discriminazione che la comunità omosessuale ha vissuto negli anni precedenti alla depenalizzazione”.

Il prossimo fine settimana, per festeggiare i 25 anni della depenalizzazione dell’omosessualità, si terrà un ricevimento al Castello di Dublino, con oltre 700 invitati.