L’etichetta del bagaglio è arcobaleno, donna etero lo ritira e trova scritto “sodomita”

Sotto accusa, di nuovo, la Delta Air Lines. La denuncia social di Renee Gerrish diventa subito virale.

E’ a dir poco vergognoso quanto accaduto a Renee Gerrish, donna eterosessuale che al ritiro del proprio bagaglio in aeroporto ha trovato l’etichetta arcobaleno legata alla valigia deturpata dalla parola “sodomita”.

Via Twitter Renee ha denunciato il fatto, incolpando gli addetti della Delta Air Lines.

Qualcuno alla gestione dei bagagli della Delta Air Lines si è preso la responsabilità di scrivere “sodomita” sull’etichetta del mio bagaglio. Fanatismo, discorsi di odio e distruzione di proprietà personale mentre erano sotto il controllo della Delta. Voglio che tutto questo venga condiviso per conto della comunità LGBTQ+. Non la farò passare liscia.

La Gerrish ha poi contattato il team di assistenza clienti della Delta, schiumando rabbia e indignazione. “Come donna etero, conosco quanto ho sofferto, la rabbia e la delusione … ma è nulla in confronto a ciò che la comunità LGBTQ + vive quotidianamente”. La donna era in volo da Boston ad Atlanta, quando si è verificato l’incidente. Non è neanche la prima volta che Delta Airlines viene accusata di omofobia. A gennaio una coppia gay di non udenti affermò di essere stata lasciata a terra, perché il personale di bordo si era rifiutato di comunicare con loro.

A marzo, va detto, Delta Airlines è comunque diventata la prima grande compagnia aerea statunitense a introdurre opzioni non binarie nei suoi moduli di prenotazione.

Ti suggeriamo anche  Milano, lunedì 1° ottobre presidio contro l'omofobia dopo l'ennesima aggressione