Lituania: sì alla legge anti-discriminazione

di

La Lituania ha vietato la discriminazione e il maltrattamento basato sull'orientamento sessuale.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1180 0

VILNUS – La Lituania ha vietato la discriminazione e il maltrattamento basato sull’orientamento sessuale. Il Parlamento ha infatti approvato il 18 novembre la Legge sulle Pari Opportunità che vieta la discriminazione diretta e indiretta basata sull’età, l’orientamento sessuale, la disabilità, la razza, la religione o il credo, nel campo del lavoro, dell’educazione, dell’alloggio e del rifornimento di beni e servizi. Il maltrattamento illegale è definito come un comportamento inaccettabile che si esprime con l’umiliazione o la violazione della dignità umana.
L’Ispettore per l’uguaglianza tra uomo e donna del paese è incaricato di rendere applicabile la legge e di risolvere i casi di discriminazione e maltrattamento. La legge entrerà in vigore il 1° gennaio 2005.

Leggi   Portavoce di Trump allontanata da un ristorante, la titolare: "L'ho fatto per i miei dipendenti gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...