Liverpool apre ai matrimoni gay

Liverpool diventerà la prima città ad accogliere le coppie omosessuali di qualsiasi parte dello stato che desiderano inserirsi nel registro delle coppie di fatto.

LIVERPOOL – Dal 17 giugno, le coppie omosessuali possono entrare nell’ufficio dei registri di Liverpool e prenotarsi per una cerimonia di unione. Liverpool diventerà la prima città ad accogliere le coppie omosessuali di qualsiasi parte dello stato che desiderano inserirsi nel registro delle coppie di fatto. Il "matrimonio", tuttavia, non sarà riconosciuto dalle leggi britanniche.

Il cancelliere Neil McIntyre spiega: "La cerimonia è molto simile a quella adottata per i matrimoni civili. Le coppie, se lo desiderano, possono scambiarsi gli anelli e, co,e attestato, riceveranno un certificato della loro unione".

"Possono presentarsi in abiti da cerimonia e, famigliari ed amici, possono cimentarsi in letture tradizionali o mettere le musiche preferite come sottofondo."

Ha anche aggiunto: "Siamo veramente senza limitazioni. L’unica cosa che chiediamo è quella di adottare un’atteggiamento serio e dignitoso; si tratta comunque di una seria dichiarazione di relazione."

La cerimonia, condotta da un ufficiale specializzato chiamato celebrante, ha un costo che varia dalle 125 alle 215 sterline a seconda della data e del luogo di celebrazione.

Traduzione a cura di Valerio Canciani dalla Mailing List Queer-it

di Gay.com UK

Ti suggeriamo anche  Bermuda cancella le nozze gay, il governo inglese poteva mettere il veto