Lo Straight Pride di Boston non sfonda

Tra sostenitori di Trump, gruppi di estrema destra e legati alla supremazia bianca, la parata contava qualche centinaia di persone. Si sono verificati scontri con i presenti alla contro manifestazione.

Secondo gli organizzatori, erano 2.000. Il The Guardian, invece, parla di poche centinaia. Dopo quello di Modesto, lo Straight Pride di Boston, organizzato per sabato 31 agosto, non è andato come sperato da parte degli organizzatori, che sono stati superati di numero dai partecipanti alla contro manifestazione della comunità LGBT+, qualche migliaio. La parata etero era stata organizzata dall’associazione Super Happy Fun America, celebre per avere legami con gruppi di estrema destra e della supremazia bianca. 

Da alcune vecchie dichiarazioni, si capiva che la parata organizzata vedeva al suo interno diversi sostenitori omofobi, e che nulla c’entrava con la rivendicazione dei diritti etero. Come se ce ne fosse bisogno. Comunque, la marcia era lunga un chilometro, con cartelli con su scritto “È bello essere eterosessuali” e cori proprio come i pride LGBT. Ma la città di Boston non è apparsa molto in accordo con i manifestanti dell’orgoglio etero. Infatti, le abitazioni e le attività lungo il percorso dello Straight Pride hanno mostrato il loro appoggio alla comunità lGBT, esponendo cartelli di sostegno.

Lo Straight Pride sembrava un corteo a sostegno di Trump

I presenti hanno sostenuto che sembrava di essere a una marcia di sostegno per Donald Trump, dato che molti partecipanti indossavano il cappellino con la celebre scritta “Make America Great Again”, c’erano cartelli a favore del presidente e al muro con il Messico. Come riportato da alcuni giornalisti, alcuni turisti pensavano davvero si trattasse di un raduno pro Trump.

Ti suggeriamo anche  Simona Ventura: "Quante colleghe hanno provato a farmi passare per str*nza"

Nel corso della parata, ci sono stati anche diversi scontri tra etero e LGBT, portando la Polizia a intervenire. Sono 36 persone sono state arrestate e 4 agenti sono rimasti feriti, e molti partecipanti al pride si sono allontanati, abbandonando la marcia. Arrivata alla City Hall Plaza, lo Straight Pride contava 75 presenti, che hanno ascoltato i discorsi di chi è salito sul palco. Poco più indietro, c’erano 700 contro manifestanti. 

Le istituzioni, nonostante abbiano approvato la parata, si sono mostrate completamente in disaccordo. Il sindaco Martin J. Walsh ha affermato che l’evento

non è una rappresentazione di chi siamo come città.