Londra: all’asta opere d’arte ispirate a Beckham

di

Venticinque opere d'arte ispirate a David Beckham saranno battute stasera a Londra da Christie's nell'ambito di un'asta benefica i cui proventi saranno devoluti in beneficenza.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1193 0

LONDRA – Venticinque opere d’arte ispirate a David Beckham, inclusa una lettera indirizzata al calciatore firmata da Tracey Emin, saranno battute stasera a Londra da Christie’s nell’ambito di un’asta benefica i cui proventi saranno devoluti a favore di The National Deaf Children Society, l’associazione britannica a tutela dei bambini sordi che quest’anno celebra 60 anni di attività.
Secondo le previsioni degli esperti la vendita dei lotti, tra i quali figurano fra gli altri lavori di Antony Gormley, Peter Blake e del cantante dei Frankie Goes to Hollywood, Holly Johnson, potrebbe fruttare oltre 215.000 euro.
David Beckham è l’icona più riconosciuta a livello globale degli ultimi dieci anni”, ha commentato l’organizzatore dell’evento, Hugo Rittson-Thomas. “Ha presa su ragazzi e ragazze, giovani ed anziani, gay ed eterosessuali. Non mi viene in mente nessun altro che abbia un pubblico così vasto”, ha sottolineato.
Il contributo della controversa artista Tracey Emin, esponente femminile di spicco della Brit Art che qualche anno fa si era aggiudicata una nomination al Turner Prize con un’installazione realizzata con il suo letto disfatto, è una lettera costellata di errori di ortografia. Alla missiva, indirizzata al capitano della nazionale di calcio inglese, la Emin allega una foto polaroid che la ritrae in mutande e sdraiata a pancia in giù sul letto di una camera d’albergo a New York mentre la scriveva.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...