Madame SiSi perde contro Golden Lady: SiSi è marchio registrato

di

La nota drag queen gardesana dovrà scegliere un altro nome. Ma solo per le sue magliette: vino, cosmetici e personaggio sono salvi

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5964 0

Madame SiSi ha perso la sua causa. A denunciarla, tre anni fa, è stato il noto brand di calze Golden Lady, proprietario anche della linea SiSi, appunto. Ed è proprio per l’uso di questo nome che la Drag Queen gardesana, il cui locale è frequentatissimo ed è un punto di riferimento per la zona, è stata costretta a difendersi in tribunale. La causa è durata tre anni (i tempi italiani, si sa) e proprio ieri è arrivata la sentenza del tribunale che dà ragione alla multinazionale delle calze che ha sede a Castiglione delle Stiviere.

Niente paura, però: la popolare drag dell’Art Club di Desenzano non sarà costretta a cambiare nome. Come lei stessa precisa infatti, “la sentenza vale solo per la classe merceologica 25, ossia l’abbigliamento. Il vino, o i cosmetici, posso continuare a farli. Ma niente più maglie e magliette, purtroppo”. “Magari registrerò un marchio tutto mio – commenta ironicamente Carlo Tessari, vero nome di Madame SiSi -, magari Goldone Lady. Ma potete stare tranquilli, continuerò a divertirmi e far divertire”.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...