MADONNA E LE ALTRE

di

Mentre lo staff di Dinasty si riunisce, compresa la cattiva Alexis, Madonna fa pace coi suoi cavalli. La Hilton invece non perde occasione per stare zitta.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1540 0

Gente come noi

Complimenti a Ivana Spagna che è arrivata in finale a “Music Farm”. Ma proprio dopo averla vista nel reality della Ventura molte cose ci sono adesso più chiare. Ricordate quando cantava “Gente come noi, che non sta più insieme…”, oggi siamo, forse, in grado di dirvi a cosa si riferiva con questi ermetici versi. Abbiamo, forse e ribadisco forse, trovato la gemella (“gente come noi”) da cui è stata separata alla nascita (“che non sta più insieme”). E’ Amanda Lepore, notissima trans americana. Come si evince dalla foto i punti di somiglianza sono molti, zigomi, bocca e pure parrucca, ops, capelli! Lungi da noi però pensare che Spagna sia il primo caso al mondo di trans trasformata da donna a donna. Siamo molto rispettosi e estimatori della “Easy Lady” e gli facciamo i migliori auguri per “Music Farm”!
Mamme degeneri – In passato ci siamo occupati di Britney Spears e di quanto fosse inadatta al ruolo di mamma. Adesso apprendiamo la notizia di una nuova mamma che complica la vita al nascituro. Stiamo parlando di Anna Nicole Smith, ex coniglietta di Playboy che aveva sposato l’ottuagenario Howard Marshall, fondatore della rivista di nudo femminile defunto da qualche tempo. Proviamo a far chiarezza: Anna Nicole Smith è in una lunga e difficile battaglia giudiziaria per accaparrarsi l’eredità del marito stimata in 1.6 miliardi di dollari. Ma a contendersi l’eredità c’è anche l’unico figlio del magnate texano, Pierce Marshall. E non finisce qui. Adesso che l’ex playmate è incinta potrebbe entrare nello scontro sull’eredità anche il per ora ignoto padre del futuro bambino. Insomma è bene che il pargoletto si affidi ad un buon avvocato anche prima di vedere la luce. A questo punto ci sembra opportuno richiedere un intervento di Raffaella Carrà a Hollywood per far sì che questi poveri figli dello showbiz a stelle e strisce vengano adottati a distanza grazie al lacrimevole show “Amore”. Se la Carrà non fosse disponibile a fare una trasferta negli USA, proponiamo che intervenga un’altra protettrice di bambini come Angelina Jolie, già paladina dei bimbi africani. Cara signora Jolie Pitt, ci sono tanti bambini in pericolo vicino a lei, non c’è bisogno di andarsene fino in Namibia per fare la crocerossina!
La donna che cantava ai cavalli. – Calma, non stiamo parlando di un film porno di seconda categoria. Stiamo parlando di nuovo di lei, Madonna,
Continua in seconda pagina^d
La donna che cantava ai cavalli. –

Calma, non stiamo parlando di un film porno di seconda categoria. Stiamo parlando di nuovo di lei, Madonna, che dopo essere passata da material girl a spiritual girl e mille altre personalità ancora, ci sorprende con un look lesbo-chic da cavallerizza inglese. La rivista “W magazine” dedica, infatti, a lei la copertina e 58 pagine di foto a tema equestre scattate da Steven Klein. Vediamo una Madonna un po’ sadomaso, vestita di pelle nera, lunghi guanti, bustino e frustino; tra le foto anche un toppless ma ripreso di schiena e una foto in cui la star giace sulla schiena di un cavallo a terra.

Questo servizio fotografico pare una sorta di rivincita presa dalla Diva. Otto mesi fa era stata criticata quando cadde da cavallo. Oh santi numi! Anche Natalia Estrada qualche tempo fa è caduta da cavallo! Mica dovremo aspettarci un suo servizio fotografico in stile equestre su “Chi”?
Dynasty reunion

Mentre in Italia siamo tutti presi da provinciali discussioni su chi sarà il nuovo Presidente della Repubblica, gli Stati Uniti d’America guardano un grandissimo evento alla tv, qualcosa pari, per importanza, allo sbarco sulla luna. Il 2 maggio sulla CBS è andato infatti in onda il “Dynasty Reunion. Catfights and Caviar”. Gli americani hanno così potuto vedere quanto è tirata la faccia di Linda Evans e quanto è cotonata la parrucca di Joan Collins!
Lo show ha riunito il cast originale per celebrare “Dynasty” uno dei telefilm più popolari della storia della tv; la serie che ha descritto e raffigurato l’America degli anni ottantanta e dell’edonismo reaganiano, la serie che trasportata sulle tv italiane ha, modernizzato secondo alcuni, impoverito secondo altri, i nostri palinsesti televisivi. Il cast leggendario si è riunito al Filoli Mansion in Northern California, casa del miliardario Blake Carrington e della sua infame famiglia. La serie, che debuttò nel 1981 e andò avanti fino al 1989, raccontava la saga di una ricca famiglia di petrolieri e i conflitti continui tra le due enormi aziende: Denver Carrington, posseduta dal patriarca Blake Carrington e la Colby Company della sua ex moglie Alexis interpretata dalla stupenda Joan Collins. Linda Evans interpretava invece il ruolo di Krystle, ex segretaria e seconda moglie di Blake Carrington che aveva il volto di John Forsythe. In “Dynasty”, secoli e secoli prima di “Will&Grace” e robe simili, c’era già spazio per un personaggio apertamente gay, Steven Carrington, figlio di Blake, interpretato da Al Corley. Nello show-tributo trasmesso dalla CBS ogni membro del cast ha parlato dei suori ricordi legati a “Dynasty”. Vi hanno preso parte anche Esther & Richard Shapiro, ideatori della serie e il famoso stilista Nolan Miller che ha spiegato come questa serie televisiva abbia modellato lo stile degli anni in cui è andato in onda. Forse ci siamo! Forse tornano davvero gli anni ottanta con i loro improbabili abiti da sera, con i capelli gonfi e cotonati e con le mitiche spalline che avrebbero fatto sembrare una super signora anche quel bastoncino di pesce di Gwyneth Paltrow!
Guarda il clip-tributo
Guarda la sigla Clicca qui per vedere le lotte fisiche tra Joan Collins e Linda Evans
Guardale
in una recente intervista
Santa paris

Non passa giorno che la ricca ereditiera Paris Hilton non faccia parlare di sé. E ogni volta permette a tutte le portinaie del mondo di poterne parlare male. Prima si presenta al “1st Annual Sober Day”, un party contro la droga, insieme a Courtney Love, moglie di Kurt Cobain. Tra le due la prima è una tossica sospetta e la seconda una supertossica dichiarata. Pare uno scherzo farsi vedere al party dei sobri loro che sobrie lo sono davvero poco. Sarebbe come invitare Micheal Jackson alla festa per l’infanzia!
Però la futura proprietaria della catena di alberghi più famosa e chic al mondo, cerca di far credere che è una brava ragazza. A “Out magazine” ha dichiarato di essere una ragazza molto religiosa: «Sono cattolica. Ma di sicuro non pubblicheranno mai le mie foto in chiesa». Magari non le pubblicano perché sono pornografiche pure quelle! Sarebbe blasfemo..
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Televisione.

di Gianni Nencini

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...