Madonna licenzia l’agente cinematografica

Due settimane dopo le dimissioni della portavoce Liz Rosenberg, la diva ha dato il benservito alla persona che da due anni cura la sua carriera cinematografica.

Madonna ha dato il benservito alla sua agente cinematografica, solo due settimane dopo che anche la sua portavoce aveva rassegnato le dimisssioni.

Susan Bymel, l’agente di Los Angeles responsabile della carriera cinematografica di Madonna negli ultimi due anni, è stata licenziata dalla cantante e attrice, secondo quanto riportato dal New York Daily News.

La portavoce di Madonna, Liz Rosenberg, che ha presentato le dimissioni due settimane fa, ha rifiutato di commentare il licenziamento della Bymel. La Rozenberg ha lavorato al fianco di Madonna per 20 anni, ma ha lasciato il suo posto perché, ha dichiarato, non può "reggere lo sforzo emotivo".

«Non ho mai pensato che sarebbe finita – ha dichiarato – Ma ho deciso che non ero nella posizione di poter mantenere lo sforzo emotivo necessario per stare tra Madonna e i media. Ho dato tutto quello che ho potuto. La amo, le voglio bene e le dico amorevolmente ciao. La nostra amicizia resterà».

La carriera cinematografica di Madonna è stata caratterizzata da alcuni fiaschi, come "Shanghai Surprise", "Who’s That Girl", "Body of Evidence" e "the Next Best Thing" ma anche da alcuni successi come "Cercasi Susan disperatamente" o "Evita". Attualemnte la diva sta girando col marito Guy Ritchie, tra Malta e la Sardegna, il remake del capolavoro di Lina Wertmuller "Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto".

di Gay.com UK