Università malese approva concorso per ‘convertire gli studenti gay’

L’omosessualità, come dimenticarlo, è ancora oggi illegale in Malesia.

L’Associazione degli studenti musulmani presso l’Università Sains Malaysia, situata sull’isola di Penang, ha dato vita ad un incredibile concorso per ‘convertire i compagni di classe omosessuali’.

I manifesti della competizione, progettata per “aiutare” tutti quegli studenti LGBT che hanno “disturbi dell’orientamento sessuale a ritornare ai loro istinti naturali“, hanno ricevuto il sigillo del Dipartimento di Educazione della Malesia.

I partecipanti sono stati invitati a inviare un poster o un breve video seguendo il tema “Aiuta le persone LGBT“, con registrazione sul sito web dell’università. Uno degli organizzatori del concorso, lo studente inglese del secondo anno Abdul Hadi Radzi, ha dichiarato alla NBC News di averlo creato per “raggiungere le persone LGBT”. “Stiamo cercando di educarle, vogliamo aiutarle nella conversione, non perseguitarle”.

L’omosessualità, come dimenticarlo, è ancora oggi illegale in Malesia e l’intera comunità LGBT è continuamente esposta a violenze e a persecuzioni.

Ti suggeriamo anche  Roma, coppia gay respinta: 'Spiacenti, qui solo coppie uomo-donna'