Marcia dell’orgoglio gay a Buenos Aires

di

Alcune centinaia di omosessuali hanno partecipato sabato scorso a una "marcia dell'orgoglio gay" destinata a promuovere i loro diritti civili a Buenos Aires.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
958 0

BUENOS AIRES – Alcune centinaia di omosessuali hanno partecipato sabato scorso a una “marcia dell’orgoglio gay” destinata a promuovere i loro diritti civili a Buenos Aires. “E’ uno spazio festivo ma chiaramente politico – ha dichiarato Maria Rachid, dell’organizzazione lesbica La Furlana – alla ricerca di una società senza discriminazioni, giusta, rispettosa delle diversità, e che rifiuta il sistema capitalista e patriarcale”. “E’ un appello per una cittadinanza completa” ha commentato da parte sua César Cigliutti, della Comunità Omosessuale Argentina (CHA).
I manifestanti si sono riuniti a Plaza de Mayo, al centro di Buenos Aires, dove alcuni gruppi hanno provocati dei piccoli incidenti davanti alla cattedrale. “Non siamo contor la fede – ha dichiarato Loana Berkins dell’associazione dei travesttiti dell’argentina (ATA) – ma contro la Chiesa che ha benedetto una certa dittatura e fatto la guerra”.

Leggi   Portavoce di Trump allontanata da un ristorante, la titolare: "L'ho fatto per i miei dipendenti gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...