Massaggiatore accusa di molestie John Travolta, che nega

L’attore accusato di molestie sessuali da un massaggiatore ma lui si difende dicendo che è tutto falso. Non è la prima volta che qualcuno alimenta le voci sulla sua omosessualità.

John Travolta è stato denunciato alla Corte Distrettuale di Los Angeles da un massaggiatore con l’accusa di molestie sessuali. Secondo il racconto estremamente dettagliato dell’uomo, in un hotel di Beverly Hills, al termine del massaggio, Travolta gli avrebbe proposto un rapporto omosessuale. Per cercare di convincerlo ad accettare, gli avrebbe detto che Hollywood è interamente gestita da un potentato omosessuale e che perfino la classe dirigente mondiale apprezza i rapporti omosessuali. Sempre secondo il racconto del massaggiatore, Travolta gli avrebbe perfino proposto un rapporto a tre. L’uomo però avrebbe decisamente rifiutato minacciando di chiamare la polizia. Adesso è arrivata la denuncia con la richiesta di risarcimento di due milioni di dollari da parte del massaggiatore. Per l’attore è tutto falso. Secondo quanto riporta il sito Tmz,

infatti, Travolta afferma che il racconto del massaggiatore è una bugia totale e che lui, nel giorno in cui si sarebbe verificato l’episodio, era a più di 2.400 miglia da quell’hotel di Beverly Hills. Inoltre, il massaggiatore non avrebbe rivelato il suo nome nella querela, e si sarebbe firmato come "John Doe".

I precedenti outing – Non è la prima volta per Jhon Travolta che qualcuno insinua nemmeno troppo velatamente che sarebbe omosessuale. "All’inizio sceglieva solo ragazzi di colore – raccontò un ex dipendente di una spa di Hollywood -. Se non eri nero, non ti voleva. Poi è

passato ai mediorientali. Dopo è stato il turno dei messicani e degli ispanici, poi dei coreani". Adesso, a quanto pare, deve essere tornato ai mediorientali…". Il collega Robert Randolph si è addirittura sottoposto alla macchina della verità quando fece l’outing di Travolta. "John – rivelò – è attratto dai ragazzi e fa sesso con loro alle spalle di Kelly (Preston, ndr) da anni. E’ venuto da me parecchie volte, ma io l’ho sempre rifiutato. Ci sono sempre, però, ragazzi che vogliono fare sesso con lui. E John non ha smesso di mentire a Kelly neanche dopo la nascita del loro figlio. E’ un cane bugiardo. Ed è sbagliato perché sua moglie sembra una donna dolce". Infine, toccò a Carrie Fisher, la principessa Leila di Guerre Stellari, fare l’outing dell’amico. "La mia sensazione riguardo John – aveva detto la Fisher – è sempre stata che noi sapevamo e che non ce ne importava niente. Guarda, mi spiace che lui non si senta a suo agio con questa situazione. È tutto quello che posso dire".

Ti suggeriamo anche  Tutti i coming out 'vip' del 2018