Mastella: “Sono stato oggetto di avances dai gay”

di

Il leader dell'Udeur spiega il suo rapporto con i tanti amici gay. E racconta di quando tentarono di abbordarlo su un treno. Un'esperienza degna di un film pornografico.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1274 0

Roma – «Tra le tantissime persone che mi sono state vicine in questi mesi, ci sono in assoluto i gay. Sandra e io abbiamo tantissimi amici omosessuali che non ci hanno mai abbandonato.» Lo ha detto Clemente Mastella, segretario dell’Udeur, in un’intervista rilasciata a Klaus Davi per KlausCondicio, in onda su YouTube.

«Non sono assolutamente contro la lobby gay. Infatti, reputo scandalosa ogni forma di discriminazione nei loro confronti. Nonostante ciò – ha aggiunto Mastella -, sono sfavorevole al matrimonio tra omosessuali». Ma c’è altro. Sempre in tema gay, infatti, Mastella ha rivelato di essere stato in passato oggetto di avances maschili. «Mi è capitato – ha raccontato – di rifiutare le avances di uomini. Come si fa in queste situazioni, si fa finta di non capire, si glissa. Avevo 18 anni e facevo un giro per l’Italia in treno, mi trovavo sulla linea ferroviaria Milano-Como. Quando arrivò il controllore del treno capii il suo interesse nei miei confronti. Imbarazzato, feci finta di non capire e indirizzai la conversazione su altri argomenti».

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...