Matrimonio gay presto anche in Belgio

Dopo l’Olanda, potrebbe essere il secondo paese a equiparare totalmente le unioni eterosessuali e quelle omosessuali. Un progetto di questo tipo sarà presto esaminato dal Parlamento.

BRUXELLES – Il Belgio si sta avvicinando a diventare il secondo paese a consentire i matrimoni omosessuali dopo l’Olanda. La Commissione Giustizia del Senato ha approvato con 11 voti favorevoli e quattro contrari un provvedimento che dovrebbe effettivamente riconoscere alle coppie gay lo stesso status legale di quelle eterosessuali.

«Questa proposta sistemerebbe ciò che molti omosessuali vivono come una discriminazione, l’attuale divieto di sposarsi» ha detto alla radio RTBF il senatore dei Verdi Josy Dubie.

Il disegno di legge deve essere ora approvato dalle due camere del Parlamento prima di diventare legge. Tre partiti si oppongono alla legge: i Liberali Francofoni, il Vlaams Blok, e i Cristiano-Democratici Francofoni.

Ti suggeriamo anche  Indagine Amnesty: per l'86% degli italiani i gay devono avere pari diritti
Storie

Simone Pillon, pagina FB invasa dalle drag e lui tuona: “è censura, minacce inaccettabili”

Travolta di favolosità la pagina FB di Pillon, ma il senatore indossa i panni della vittima.

di Federico Boni