Maurizia Paradiso: “Non sopporto Malgioglio. Il Pride? Mai partecipato”

“Se si chiedono pari diritti e dignità non si può sfilare nudi in pieno giorno e far ridere i polli”.

L’ex attrice hard Maurizia Paradiso, nel corso di un’intervista rilasciata a Il Giorno, ha detto la sua su Cristiano Malgioglio e sui Pride.

La prima stoccata è per Cristiano Malgioglio, che all’interno della Casa del Grande Fratello Vip ha indossato una mascherina per proteggersi dai cattivi odori e dalla polvere: “Quella cosa mi ha ferita. Uno non può mettersi in mostra indossando a sproposito la mascherina dei malati oncologici. Non sopporto Malgioglio quando si dà delle arie, si chiama la regina e di aver scritto una poesia stupenta – e non stupenda – perché zoppica in italiano”.

Il paroliere, per Maurizia Paradiso, incarna quell’ideale da macchietta di omosessuale da rigettare: “Trovo poco dignitoso nei confronti del mondo omosessuale certe esibizioni da checca da caricatura. Mi ricorda la Maurizia di 40 anni fa, quando stavo insieme a tutti i travestiti del parco Ravizza”.

Parole dure anche contro il Pride: “Secondo me è il modo peggiore per manifestare qualsiasi tipo di orgoglio. Troppo folcloristico, troppo invadente. Due uomini con i baffi in mutandine e reggiseno che si baciano per strada in pieno giorno! Non si può far accettare una cosa del genere. Bisogna avere dignità. Se si chiedono pari diritti e dignità non si può sfilare nudi in pieno giorno e far ridere i polli. Io non ho mai partecipato a un Pride. E lo dice una che è stata partigiana della transessualità”.

Ti suggeriamo anche  Bari, va deserta la messa in memoria delle persone trans

Dopo la malattia (leucemia), che l’ha costretta in ospedale nel 2015, l’ex attrice hard ha ora un compagno ed è tornata in televisione con “Vizi privati Sprint”. La speranza, però, è di tornare in tv da ospite a raccontare il suo trascorso: “Vorrei andare da Barbara D’Urso a raccontare tutta la mia odissea”.