Michael Sam, il primo giocatore della NFL a fare coming out

Il difensore della squadra di football dell’Università del Missouri passerà alla storia come il primo della League ad aver fatto coming out. “Sono gay e voglio giocare a football”.

Un’infanzia difficile, una famiglia numerosa e un orgoglioso coming out. E’ Michael Sam che passerà alla storia come il primo giocatore della National Football League ad avere fatto coming out. Michael, difensore della squadra di football dell’Università del Missouri, aveva già detto ai suoi compagni di squadra e alla sua famiglia di essere gay. Adesso, in un’intervista pubblicata dal New York Times di ieri, l’ha rivelato a tutto il mondo. Alla sua squadra l’aveva detto lo scorso anno quando il coach aveva diviso tutti i giocatori in gruppi perché si presentassero ai propri compagni e raccontassero un po’ di sé. Quando è toccato a lui, Michael ha detto: “Sono gay”.”Li ho guardati negli occhi – ha raccontato il ragazzo – ed hanno iniziato a battere le mani”.

Michael è un giocatore di talento e durante la Southeastern Conference è stato nominato difensore dell’anno. “So di essere attratto dai ragazzi da quando ero molto giovane – ha spiegato ad ESPN -. Non sapevo se si trattasse di una fase e on volevo dire ‘Hey, sono gay o sono bisex’. Quindi crescendo non l’ho detto a nessuno”.

“Ne ho passate tante: ho visto il mio fratello maggiore morire per un colpo di pistola, non sapevo che la mia sorella maggiore fosse morta quando era una bambina e non ho avuto modo di conoscerla. Il mio secondo fratello maggiore è scomparso nel 1998 e io e mia sorella siamo stati gli ultimi a vederlo; altri due miei fratelli entrano ed escono di galera, ci sono tuttora. Dire al mondo che sono gay è niente in confronto a questo”.

Ti suggeriamo anche  Dirigente CBS definisce 'gay' Stephen Colbert e Hugh Jackman: licenziato

Ma come l’hanno presa i suoi genitori? A quanto racconta lui stesso, molto bene. “L’ho detto a mia madre e mio padre la scorsa settimana – dice Michael -e mi hanno detto: ‘Lo sapevamo e ti amiamo e ti sosteniamo’. Sono il loro bambino. Sono il primo ad essere andato al college. Una cosa del genere è solo un’altra pietra miliare”.

“So che è una cosa grossa – ha continuato -. Nessuno l’aveva ftto finora ed è un processo nervoso, ma io so cosa voglio essere… Voglio essere un giocatore di football”.

“Ammiriamo l’onestà di Michael Sam – si legge in un comunicato dell’NFL -. Qualsiasi giocatore con abilità e determinazione può avere successo nell’NFL. Non vediamo l’ora di accogliere e sostenere Michael Sam nel 2014”. In un tweet, l’Università del Missouri ha dichiarato: “Supportiamo Tigri di tutti i tipi alla Mizzou. Siamo orgogliosi di te @MikeSamFootball!”.