Milano Pride: cerotto sulla bocca e stop alla musica

di

All'ingresso di piazza duomo migliaia di gay e lesbiche saranno presenti in occasione del gay Pride con il cerotto sulla bocca. L'iniziativa di Arcigay e Arcilesbica

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1229 0

Questo sabato sfileranno per il gay Pride, oltre alla comunità lgbt romana anche quella milanese. L’appuntamnto è per le ore 17 quando da via Palestro partirà il corteo che toccherà come di consueto il centro della città toccando piazza della Scala, piazza Duomo, per concludersi al Castello Sforzesco.

Lo slogan della manifestazione è "…ma non togliamo il disturbo", per sottolineare la mancanza di leggi a tutela dei diritti lgbt che sono però presenti in tutto il resto d’Europa.

«Durante il corteo, all’approssimarsi di piazza Duomo, – fanno sapere dal comitato organizzatore – la musica dai carri verrà spenta, il corteo d’improvviso diventerà muto e tutti i partecipanti metteranno un cerotto in bocca per protestare contro la volontà della politica e delle gerarchie cattoliche di zittire la comunità lgbt. Un gesto forte, che vuole anche ricordare il silenzio sociale in cui sono costretti milioni di lesbiche e di gay, per paura di essere uccisi, violentati, aggrediti, discriminati. »

«Dopo questa manifestazione silenziosa del nostro dissenso – conclude la nota dell’organizzazione -, riesploderanno la musica, i balli, le parole del Pride, per riaffermare che noi, comunque non toglieremo il disturbo!»

Leggi   Vicenza Pride 2019: patrocinio possibile per il Comune ma FdI è contrario
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...