Minacce di morte alla consigliera lesbica

Aveva proposto di cambiare i moduli comunali sostituedo le parola “padre” e “madre” con “genitore 1” e “genitore 2”. Dopo poche ore dalla notizia sono arrivate le minacce di morte.

Aveva proposto di sostituire sui moduli comunali le parole “Padre” e “Madre” con “genitore 1” e “genitore 2” . Dopo poche ore alla notizia sono arrivate le minacce su un social network. Camilla Seibezzi, consigliera comunale a Venezia, da pochi giorni titolare di una delega contro le discriminazioni istituita dal Sindaco Orsoni, è passata così in poco tempo da rivoluzionaria a minacciata. Il caso è stato denunciato agli uomini della Digos che si sono subito attivati per rintracciare gli autori delle minacce.