Minacce a ragazza lesbica nel novarese: ‘Be careful Saffo’

La ragazza ha denunciato il fatto ai Carabinieri. Se non si tratta di una minaccia, è sicuramente uno scherzo di cattivo gusto.

Spero sia soltanto uno scherzo, Valentina. La scritta “Be carful Saffo” (Stai attenta Saffo) è stata attaccata sopra il suo citofono. La ragazza lesbica 28enne ha notato il biglietto con la scritta, l’ha fotografato e ha denunciato il fatto ai Carabinieri. Ma più che una minaccia, la personal trainer spera vivamente che sia uno scherzo di cattivo gusto.

Ho pensato a uno scherzo di cattivo gusto, almeno spero sia così perché non ho motivo di sentirmi minacciata da nessuno, non ho mai infastidito nessuno.

Queste le parole della ragazza lesbica, che ha fatto coming out quando aveva 15 anni. A Briona, in provincia di Novara, tutti sanno il suo orientamento sessuale, così come sanno che ha una compagna fissa, con la quale andrà a vivere insieme, non appena finiranno i lavori nella loro abitazione.

Minacce o scherzo: un fatto inquietante per la ragazza lesbica

Che si tratti di uno scherzo o di una minaccia a sfondo omofobo, è senza dubbio un fatto da non sottovalutare.

Non ho idea per cosa io debba stare attenta, perciò, chiunque sia stato a scriverlo si sta evidentemente sbagliando. A Briona non è certo un segreto. Come si usa dire ho fatto il mio coming out a 15 anni e ora ne ho 28, non ho mai nascosto niente.

Valentina spiega di aver anche pensato chi potrebbe aver scritto quel biglietto, passando dai conoscenti ai colleghi di lavoro, ma non ha trovato nessuno tanto folle da pensare a una cosa simile. Ha deciso di pubblicare la foto per farsi aiutare dagli amici e dai vicini di casa, i quali magari potrebbero riconoscere la grafia.