L’ex ministro Fontana ironizza su Cirinnà e Conte bis: ‘sarà un governo pride’

Lorenzo Fontana ha il coraggio di criticare Monica Cirinnà e la sua possibile nomina alle Pari Opportunità.

Lorenzo Fontana, ancora per poco ministro degli Affari Europei, ha criticato il governo M5s-Pd, che presto vedrà la luce. Non risparmia qualche critica a Monica Cirinnà, per la quale circolano voci su un suo ruolo all’interno dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte, alle Pari Opportunità.

Sarà un governo molto pride, orgoglioso.

Così ironizza il ministro leghista, prevedendo già la legalizzazione delle adozioni gay e di tutte le droghe, oltre ad affermare:

Hanno già eliminato la famiglia.

Parole che hanno solo lo scopo di screditare delle persone che hanno fatto il bene dell’Italia, pensando anche alle minoranze che fino a 5 anni fa non avevano diritti.