MISS ITALIA TRANS 2007: LA FINALE

Il 24 e 25 agosto finale del concorso nazionale Miss Italia Trans 2007: spettacolo, intrattenimento ma anche riflessione sui problemi. Madrina della serata: Maurizia Paradiso.

È giunto ormai alla sua 15° edizione il concorso nazionale Miss Italia Trans: un appuntamento che nasce infatti nel 1992, quando una partecipante al concorso di Miss Italia, tra le favorite di quell’anno, venne esclusa ad un passo dalla vittoria perché transessuale.

Ideato da Regina e Anastasia, con la partecipazione di Sofia Mehiel, il concorso negli anni non ha fatto che crescere, sia nel numero delle partecipanti, sia nelle regioni che hanno aderito all’iniziativa: quest’anno infatti quasi ogni regione ha eletto le sue rappresentanti che poi parteciperanno al Gran Galà finale del 25 agosto.

Saranno infatti 24 le finaliste presenti, tra le oltre 60 che hanno passato le selezioni: durante la serata, che comincerà dalle 21.30, si svolgerà una doppia sfilata, dove verrano presentate le creazioni di importanti stilisti locali, come Ambigua per le calzature e Divi per l’haute couture.

La serata, animata dallo show delle Drastik Queen e di Romana Paoletti, dal locale Central do Brasil, avrà una madrina d’eccezione, Maurizia Paradiso, ma non mancheranno anche numerosi altri ospiti del mondo dello spettacolo e della televisione.

La giuria che esaminerà le candidate sarà composta dai rappresentanti delle più importanti associazioni GLBT, tra cui Vanni Piccolo di Gay Left, Marcella di Folco come Presidente di MIT (Movimento Identità transessuale), ma anche rappresentanti di Ireos, Crisalide, Arcigay e delle altre che da sempre si battono per i diritti delle persone transessuali.

La festa serale sarà infatti preceduta nel pomeriggio da un momento di dibattito sulla condizione del transgender, vittima di discriminazione e di emarginazione nella società civile e soprattutto nel mondo del lavoro.

L’intento infatti di tale evento è infatti quello di restituire visibilità e dignità alla persona transessuale, creando un’occasione per poter discutere e accendere l’attenzione anche delle istituzioni politiche, che soltanto da poco, grazie all’appoggio dell’Onorevole Vladimir Luxuria, si sono occupati di un problema che ha invece fortissima rilevanza: allo stesso modo il concorso di Miss Italia Trans esprime il desiderio di restituire un’immagine positiva del transessuale, che troppo spesso, nell’immaginario pubblico, è  purtroppo legato a tristi episodi di cronaca nera e di prostituzione.

Il Priscilla Caffè, in Viale Europa nella Marina di Torre del Lago (LU) sarà la location dell’evento, durante il quale saranno presenti, insieme alle vincitrici delle scorse edizioni, numerosi ospiti a sorpresa: spettacoli di musica e cabaret allieteranno la serata che si preannuncia all’insegna del divertimento e dell’impegno.

Per ulteriori informazioni, anche sulle passate edizioni, ed approfondimenti

http://www.misstrans.net