Molise e Rimini Pride 2018, una folla di 35.000 persone in festa

di

Non ha più fine l'Onda Pride italiana. Weekend arcobaleno tra Rimini e Campobasso.

CONDIVIDI
138 Condivisioni Facebook 138 Twitter Google WhatsApp
1299 0

Un altro fine settimana di puro ‘orgoglio’.

Sabato pomeriggio si sono infatti tenuti due Pride particolarmente attesi, perché nelle ultime settimane vittime di minacce omofobe tutt’altro che velate. Il Rimini Summer Pride e il primo storico Molise Pride.

A Rimini si sono radunate trentamila persone per sfilare sul lungomare al tramonto, con un numero elevato di patrocini, una lettera del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e non poco sostegno da parte delle istituzioni locali – in praticolare Comune di Rimini, Comune di Ravenna e Regione Emilia Romagna. Va sottolineato anche il sostegno delle Pari opportunità della Repubblica di San Marino, dove si sta discutendo una legge sulle Unioni civili.

Grande successo anche per la prima edizione del Molise Pride, che ha coinvolto la città di Campobasso. 5000 i presenti, che hanno così voluto replicare alle tante, troppe minacce apparse sul web nel corso delle ultime due settimane. Ad intervenire anche il sindaco Antonio Battista, mentre il neo Presidente della Regione Donato Toma è sceso in piazza ad inizio manifestazione.

Campobasso ha così voluto dimostrare di non essere omofoba e di voler intraprendere un percorso concreto contro l’omofobia al fianco delle istituzioni.

Leggi   Andava al Pride con fucile ed esplosivi: condannato a 7 anni di carcere
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...