Mondiali di calcio gay, vince una delle squadre argentine

‘Los Dogos” hanno vinto sui detentori del titolo mondiale dello ‘Stonewall’ per 1 a 0. Il gol della vittoria l’ha segnato un giocatore etero.

Si è concluso il decimo Campionato del Mondo di calcio gay che si era aperto il 23 settembre scorso a Buenos Aires. Una finale all’ultimo colpo, che ha visto in Argentina trionfare una delle cinque squadre in gara padrone di casa, quella dei "Los Dogos", che ha battuto per 1-0 gli inglesi dello Stonewall, detentori del trofeo dello scorso anno. Il goal decisivo che ha proclamato vincitori i conterranei di Diego Armando Maradona, lo ha segnato un marcatore brasiliano residente in Argentina e assolutamente eterosessuale, Maikon Monteiro. Il regolamento dei mondiali, infatti, non prevede alcuna discriminazione nei confronti dei giocatori di orientamento eterosessuale, pur essendo il campionato espressamente gay.Il torneo del prossimo anno svolgerà in Inghilterra, a Londra, dal 24 al 30 agosto.