Mosca, il sindaco: i Pride diffondono l’Aids

di

Durante una conferenza sull'Aids, Yuri Luzhkov, noto per la sua omofobia, ha dichiarato che vieterà anche in futuro i Gay Pride perché favoriscono la diffusione dell'Hiv.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1498 0

Il sindaco di Mosca non è certo noto per la sua vicinanza alla comunità lgbt locale, anzi, non ha mai perso occasione per rendere nota e inequivocabile la sua omofobia mandando la polizia a picchiare i partecipanti al Pride o vietnadolo del tutto.

Questa volta, però, lo sconcerto ha colto anche i più profondi conoscitori delle posizioni di Yuri Luzhkov.

Durante una conferenza stampa sull’Aids, il 72enne sindaco ha dichiarato che ha vietato e vieterà anche in futuro i Gay Pride nella capitale russa perché "si potrebbero rivelare fattori di diffusione delle infezioni da Hiv". Non contento Luzkov ha colto l’occasione per tentare di semiare il panico con una buona dose di disinformazione.

Il primo cittadino ha dichiarato che i profilattici non sono strumenti utili ad evitar eil contagio. "Alcuni produttori sostengono che sono una garanzia, ma la scienza ha dimostrato che non è vero", ha detto Luzkov. A quale scienza faccia riferimento, non è dato sapere, ovviamente.

Leggi   Caravaggio, Forza Nuova e fedeli contro il gruppo di preghiera gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...