Napoli: il villaggio della estate gay

di

Nasce anche nella citta' partenopea, sull'onda della tendenza delle capitali europee, un villaggio estivo di 10mila mq dedicato alla comunita' omosessuale e a tutte le diversita'.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1181 0

NAPOLI – Arriva a Napoli l’estate gay: nasce anche nella citta’ partenopea, sull’onda della tendenza delle capitali europee, un villaggio estivo di 10mila mq dedicato alla comunita’ omosessuale e a tutte le diversita’. E’ ‘Il Giardino dei Cedri’ della Mostra d’Oltremare, che ogni sabato, per l’intera stagione estiva, ospitera’ feste, happening e concerti della rassegna ‘Movimenti in liberta’”. L’ iniziativa si chiama ‘Una estate diversa’ patrocinata da Regione Campania, Comune e Provincia di Napoli, che nel corso della settimana ospitera’ grandi concerti (Sergio Cammariere, Earth Wind and Fire, Salomon Burke e Billy Preston) aperti a tutti mentre il fine settimana lo dedichera’ ad una speciale platea che fino a questo momento era stata ‘snobbata’ dal pur ricco cartellone estivo napoletano.
“Abbiamo gia’ tremila prenotazioni da tutta Italia per il primo raduno” racconta Peppe Silvestro, presidente di Media@terranea. Ventidue stand, una discoteca all’aperto per mille persone, pista da ballo latino-americano, bar e ristorazione, il villaggio destinera’ le serate del lunedi’ alla solidarieta’, le serate da martedi’ al venerdi’ alla musica dal vivo e agli spettacoli. Il progetto, che sara’ inaugurato stasera (ore 21) con una grande festa e’ organizzato dalla Associazione Media@terranea, e sara’ illustrato dal presidente della Provincia di Napoli, Amato Lamberti, dall’assessore al Bilancio della Provincia di Napoli Guglielmo Allodi, dal presidente della Mostra d’Oltremare, Raffaele Cercola. In programma anche una rassegna fotografica firmata da 8 artisti sul tema della diversita’.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...