Napoli: studente realizza poster contro l’omofobia

Il 23enne Luigi Izzo ha disegnato un manifesto, prodotto a sue spese, che ha poi affisso in tutta la facoltà e a Torre del Greco per sostenere la petizione per una Giornata Mondiale contro l’Omofobia.

NAPOLI – La battaglia per i diritti glbt passa per l’impegno singolo di ciascuno. E’ questo lo spirito che ha animato Luigi Izzo, un 23enne napoletano studente di moda e design presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, che dopo aver sottoscritto la petizione per sollecitare i nostri legislatori nell’istituzionalizzare il 17 maggio come Giornata Mondiale Contro L’Omofobia, ha pensato di fare altro. Così ha progettato e disegnato un manifesto, prodotto a sue spese, che ha poi affisso in tutta la facoltà e in alcuni luoghi strategici del suo comune di residenza, Torre del Greco in provincia di Napoli.

«Ovviamente il mio lavoro non ha alcun scopo di lucro – spiega Luigi – ed è stato realizzato esclusivamente per sensibilizzare i cittadini verso un grave problema di tematica sociale e per sostenere il lavoro dell’Arcigay con un contributo reale».

«Con questo mio contributo, anche se è una goccia di pioggia nel deserto dell’indifferenza, spero di aver aiutato non solo la raccolta firme, ma sopratutto le persone che mi circondano a capire quanto sia importante soffermarsi a riflettere sul dolore che può provocare un odio infondato, alimentato dal fuoco dell’inconsapevolezza – aggiunge il giovane napoletano – Lo so non è molto, ma io sono semplicemente uno studente universitario e non ho grandi possibilità, ma credo fermamente, nel fatto che se non lottiamo noi in prima linea per non essere invisibili, come potranno mai vederci coloro che non vogliono vedere?»

LEGGI ANCHE

Storie

Congresso Mondiale delle Famiglie: a marzo i personaggi più omofobi...

Un evento per tutte le famiglie? Certo che no! Solo quelle "normali".

di Alessandro Bovo | 16 Febbraio 2019

Storie

Treviso, arriva la mozione anti-gay e anti-aborto

Solo poche settimane fa, Treviso era uscita dalla rete READY.

di Alessandro Bovo | 15 Febbraio 2019

Storie

Radio Globo torna a offendere le coppie omosessuali, la denuncia...

La nuova affermazione omofoba mentre era presente anche Fabrizio Marrazzo.

di Alessandro Bovo | 15 Febbraio 2019