Napolitano contro la norma antiomofobia?

di

Rispondendo ad una lettera aperta di AN, il Presidente della Repubblica assicura che vigilerà attentamente sul ddl sulla sicurezza che contiene un riferimento errato al trattato europeo di...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2075 0

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha rassicurato il capogruppo dei senatori di Alleanza Nazionale, Altero Matteoli, che valuterà attentamente il ddl del Governo sulla sicurezza. Se passerà così com’è, e cioè con il riferimento errato della norma antiomofobia al Trattato di Amsterdam, il Presidente si avvarrà delle sue prerogative costituzionali in merito alla promulgazione dei testi licenziati dal Parlamento.

La rassicurazione era stata chiesta da Matteoli e da altri esponenti del centrodestra con una lettera aperta nella quale sottolineavano al Capo dello Stato «le criticità contenute nel decreto legge sulla sicurezza e al contempo gli chiedevano di assicurare un’approvazione rispettosa della Costituzione».

La risposta di Napolitano non si è fatta attendere. Appena tornato dal viaggio di Stato negli Stati Uniti il Presidente ha risposto ringraziando «per gli argomenti che ha voluto sottoporre alla mia attenzione».

La maggioranza aveva fatto sapere che il testo approvato dal Senato, seppur con un erroneo riferimento al trattato europeo di Amsterdam, sarebbe stato presentato senza modifiche alla Camera dei Deputati.

Leggi   Caravaggio, Forza Nuova e fedeli contro il gruppo di preghiera gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...