Nasce l’associazione gay vicina a Berlusconi

Dopo Gaylib, vicina al presidente della Camera Gianfranco Fini, nasce una nuova organizzazione di centrodestra. I berlusconiani si organizzano e fondano Gel, sigla che sta per “Gay e Libertà”.

"Gay e Libertà. Sarà questo il nome dell’associazione che abbiamo deciso di fondare". Inizia così una nota dei promotori di una nuova associazione di centrodestra, la seconda dopo la più longeva Gaylib. Dopo la rottura tra il presidente della Camera Gianfranco Fini e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, le personalità vicine a quest’ultimo si sono organizzati per difendere oltre "ai valori tradizionali ai quali teniamo" anche "il riconoscimento di una realta’ presente nel nostro paese che troppo spesso si vuole ignorare".

Alla nuova associazione "del Popolo della Libertà" hanno aderito "Daniele Onori, Fabrizio Materassi, il consigliere Provinciale Massimo Lensi ed i Consiglieri Regionali Tommaso Villa e Marco Taradash e molti altri amici. Un’associazione per dire basta ad ogni tipo di discriminazione a partire dall’omofobia. Un’associazione del Popolo della Liberta’"

"Gel – continua la nota – sarà presente sul territorio come protagonista dei diritti civili, nel mondo della scuola, dell’università e nella società civile ed allo stesso tempo diverrà un punto di riferimento per tutti coloro che si rispecchiano nella politica del centrodestra . Siamo nel 2010, ed ancora c’e’ qualcuno che crede che essere omosessuali sia una malattia. Noi siamo qui per dire basta a tutto ciò, e per rappresentare il mondo Glbt in un’ottica lontana dalle solite demagogiche politiche della sinistra che in questi anni si è professata rappresentante del mondo gay senza aver mai raggiunto nessun risultato concreto. Un’associazione politica – concludono da Gel – con lo scopo di rappresentare una realtà fino ad oggi dimenticata, almeno nel contesto politico".

Ti suggeriamo anche  Amato invita a non votare Forza Italia: è un partito troppo LGBT-friendly?