Vescovo delira: “I gay nascono perché le madri praticano sesso anale durante la gravidanza”

L’ultima follia di Neophytos di Morphou, capo della chiesa ortodossa di Cipro.

Neophytos di Morphou, vescovo nonché capo della chiesa ortodossa di Cipro, ha illuminato il mondo, spiegando la nascita dell’omosessualità. A detta di costui, nel corso di un dibattito pubblico tenuto ad Akaki, la genesi dei gay è stata raccontata da San Porfirio, un tempo vescovo di Gaza, oggi venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalle Chiese ortodosse

“È un problema che di solito viene trasmesso dai genitori al bambino”, ha rimarcato Neophytos. Questo ‘trasferimento’ di omosessualità si verificherebbe quando una coppia fa sesso mentre la donna è incinta. Sesso anale, da lui definiti ‘innaturale’. Ebbene quando la donna gode, grazie al sesso anale, “crea un desiderio, che viene poi trasmesso al nascituro”.

Il video in cui Neophytos di Morphou enuncia simile follia è presto diventato virale. D’altronde se simile ragionamento fosse anche lontanamente ‘credibile’, ma ovviamente non lo è, la domanda sorge spontanea. E le lesbiche, allora, come verrebbero ‘create’?

Ti suggeriamo anche  Bologna, ragazzo pestato a sangue perché vestito da donna